Più di un hashtag: come essere un alleato efficace

Black Lives Matter è stato un movimento iniziato per ricordare a tutti che le vite delle persone di colore sono importanti tanto quanto quelle di tutti gli altri. Eppure, troppo spesso, Blackness è ridotta a un altro hashtag, un'altra morte e un altro omicidio a causa della brutalità della polizia, del razzismo e della violenza. E questi sono solo i casi che hanno ricevuto un'ampia attenzione e critiche. È il 2020 e il movimento prosegue con più ferocia e zelo.

Le piattaforme di social media come Twitter, Facebook e Instagram hanno utilità perché amplificano le voci . L'opinione di chiunque può essere ascoltata da centinaia, migliaia o addirittura milioni di persone in tutto il mondo, ma non è sufficiente. Spesso, la brevità dei messaggi che pubblichiamo sui social media non ha la capacità di avere un grande impatto e questo fa parte del problema. Non dovremmo utilizzare pochi caratteri su Internet per combattere l'ingiustizia. Ma evidentemente, la giustizia spesso non viene servita fino a quando il pubblico non è indignato e lo richiede.

I social media sono diventati uno strumento prezioso per incoraggiare la partecipazione politica. Offre inoltre maggiori opportunità alle persone di contribuire al discorso pubblico impegnandosi in microblogging in tempo reale su Twitter, ad esempio. I messaggi e i media che condividiamo non possono avere un impatto da soli. Sono le azioni che vengono dopo i messaggi che hanno il potere di rendere tangibile qualsiasi cambiamento. Non lo è fino a quando non ci sono proteste, rivolte e altre forme di disordini civili che le conseguenze reali siano avvertite dagli autori. È importante utilizzare i social media come strumento, perché è quello che sono. Ma la nostra ricerca della giustizia non dovrebbe vivere e morire su Internet. Chi sei offline? Perché se stai combattendo per questa causa, non dovrebbe esserci differenza.





Non dovremmo utilizzare pochi caratteri su Internet per combattere l'ingiustizia. Ma evidentemente, la giustizia spesso non viene servita fino a quando il pubblico non è indignato e lo richiede

recensione di amy e gli orfani

Fonte: Eugenio Marongiu | Shutterstock



Consapevolezza e azione vanno di pari passo. Abbiamo bisogno di alleati e di coloro che hanno il privilegio di farsi avanti. Abbiamo bisogno di qualcosa di più che hashtag, repost, retweet e le emoji delle mani in preghiera. Dona alle reti di mutuo soccorso, offri la tua piattaforma ai leader della comunità, interagisci con le persone nei tuoi spazi su comportamenti problematici e, soprattutto, parla e agisci quando sei testimone di ingiustizie.

Gli influencer dei social media e le persone in posizioni di potere, con un ampio seguito, diventano significativi in ​​situazioni come queste. A meno che il tuo sponsor non sia il KKK, hai l'obbligo di utilizzare la tua piattaforma per aumentare la consapevolezza e portare chiamate all'azione. Razzismo, violenza razziale, Black Lives Matter sono un problema di tutti. Tutte le vite non possono avere importanza finché le vite dei neri non contano.

Ma la nostra ricerca della giustizia non dovrebbe vivere e morire su Internet. Chi sei offline? Perché se stai combattendo per questa causa, non dovrebbe esserci differenza.



Fonte: Dominique Robinson | Shutterstock

morti che camminano stagione 8 morti

Non abbiamo bisogno di persone che semplicemente non siano razziste, abbiamo bisogno di più persone che siano attivamente antirazziste. Non puoi amare i tuoi amici o colleghi neri e tacere sulla loro sofferenza. Non puoi amare gli uomini di colore, le donne, la cultura, il cibo, la moda e la musica e rimanere in silenzio. Allyship non ha un interruttore di accensione e spegnimento è un impegno. Renditi conto che il razzismo non è sempre un atto di odio esteriore. Può essere sfumato e nascosto. 'Non sembri nero', 'non sei come gli altri', 'oh andiamo, sai che non sono razzista', tutti questi sono esempi di razzismo che è diventato segretamente socialmente accettabile. Dicendo alcune di queste cose, stai rimuovendo quella persona dal resto della comunità nera, e questo inavvertitamente diminuisce le lotte e le sfide che devono affrontare a causa del colore della loro pelle. Potresti avere buone intenzioni, ma fare il lavoro significa dare uno sguardo approfondito ad alcune delle cose che hai fatto e detto senza rendertene conto.

LEGGERE: Cari amici bianchi: ecco cosa mi serve (e non ho bisogno) da voi

cucinare per la settimana sano

La prossima volta che sarai in famiglia e tuo nonno dice qualcosa di discriminatorio, avrai il coraggio di correggerlo? Perché non puoi essere un alleato per Black Lives Matter su Instagram, ma diverso offline. L'impegno nel movimento richiederà spesso conversazioni vivaci con gli altri e soluzioni pragmatiche da parte tua.

Non puoi amare i tuoi amici o colleghi neri e tacere sulla loro sofferenza. Non puoi amare gli uomini di colore, le donne, la cultura, il cibo, la moda e la musica e rimanere in silenzio. Ally-ship non ha un interruttore di accensione e spegnimento, è un impegno.

Non c'è modo di servire i tuoi compagni neri se non ascolti la loro situazione e cerchi di fare qualcosa al riguardo. È altrettanto importante ricordare che non è compito del tuo amico nero educarti sul razzismo. I neri sono stanchi. E non il tipo di stanchezza che richiede sonno, siamo il tipo di stanchezza che richiede pace. Il tipo di stanchezza in cui siamo costantemente ansiosi di sapere se i nostri fratelli, padri e cugini maschi torneranno a casa sani e salvi dal negozio, per fare jogging o per una normale fermata del traffico. Stanchi di dover mettere alla prova noi stessi e spiegare sentimenti che sappiamo essere validi. Stanco di micro-aggressioni, tokenismo, profilazione razziale, negazione dei privilegi e cosiddetta daltonismo. Non c'è pace.

Fonte: Juliana F Rodrigues | Shutterstock

Essere d'aiuto nel movimento significa essere disposti a leggere e conoscere il razzismo. Sii istruttivo e aperto alla comprensione dei problemi dei neri senza prenderlo sul personale. Ad esempio, una persona passiva e non razzista è cortese con persone di razze e background culturali diversi. Qualcuno che è attivamente non razzista non si impegnerà in conversazioni che degradano gli altri a causa della loro razza. Il comportamento anti-razzista e alleato implica essere esplicito quando le persone intorno a te sono razziste. Implica anche la partecipazione a manifestazioni, comprare libri, ascoltare podcast per istruirti.

Il comportamento anti-razzista e alleato implica essere esplicito quando le persone intorno a te sono razziste. Implica anche la partecipazione a manifestazioni, l'acquisto di libri, l'ascolto di podcast per istruirsi.

Devi sforzarti di essere su quell'estremità dello spettro. Essere un alleato significa anche capire che questo movimento non riguarda la diversità e l'inclusività. No. Si tratta di rovesciare le strutture di cui beneficiate intrinsecamente a causa del colore della vostra pelle. Non è più 'business as usual'. Non è abbastanza buono starsene in disparte sulle ingiustizie, perché il silenzio è tacita obbedienza.

sfumature di rossetto rosso per diverse tonalità della pelle

LEGGERE: 20 libri da leggere sul privilegio bianco e l'antirazzismo