L'epidemia di solitudine e come affrontarla

Ho scritto questo articolo sulla solitudine nella mia lista di cose da fare per molto tempo. È saltato dentro e fuori dalla mia periferia, ma invece di lasciarlo entrare in piena vista l'ho spinto nei miei punti ciechi e l'ho infilato nel cestino della spazzatura emotiva.

Scrivere è un'esperienza terapeutica per me e tendo a scrivere su argomenti che sento in questo momento. La solitudine non è un argomento che desidero sentire, ma è un argomento che provo regolarmente, ed è probabile che lo sia anche tu.

Mentre continuava a muoversi dentro e fuori dalla mia periferia - indugiando in disparte, se vuoi - ho fatto finta che non esistesse. Conosci quella sensazione quando respingi qualcosa così tanto che ritorna più forte di prima? È come quello che si dice dei capelli grigi: ne tiri fuori uno e due cresceranno al suo posto.





Questo è quello che è successo con la solitudine. Nelle ultime settimane si è avvicinato sempre di più alla mia linea di vista con ricordi più frequenti della sua presenza.

In primo luogo, lo è stato un articolo su Goop. Poi, ha chiamato un libro prestato da un amico Città solitaria . Poi, c'era la mia paura un po 'irrazionale di diventare J.Lo nella scena di apertura di La Wedding Planner . (Se non hai visto questo classico, J.Lo si prepara una cena e si siede davanti alla sua TV ogni sera.) E infine, quando ho ricevuto una promozione e non sapevo a chi dirlo.



Una citazione in Città solitaria descriveva la solitudine in un modo che mi annodava lo stomaco.

“Come ci si sente a essere soli? È come avere fame: come avere fame quando tutti intorno a te si stanno preparando per un banchetto. È vergognoso e allarmante, e nel tempo questi sentimenti si irradiano verso l'esterno, rendendo la persona sola sempre più isolata, sempre più estraniata. Fa male, come fanno i sentimenti, e ha anche conseguenze fisiche che avvengono invisibilmente, all'interno dei compartimenti chiusi del corpo. Avanza, è quello che sto cercando di dire, fredda come il ghiaccio e trasparente come il vetro, avvolgendo e avvolgendo. '

Piano di allenamento di 3 settimane 5k

Prima di continuare, devo condividere una dichiarazione di non responsabilità: ho amici fantastici, una famiglia amorevole, colleghi divertenti, una rete professionale stimolante e motivante e mi piace davvero uscire con il mio migliore amico (io!). Ma anche con la mia comunità e circondato da milioni di persone a New York, spesso mi sento solo e so di non essere l'unico.



Anche con la mia comunità e circondato da milioni di persone a New York, spesso mi sento solo e so di non essere l'unico.

La sensazione di aver letto quella citazione mi ha fatto venire voglia di chiudere il libro, ma era ora di affrontare i sentimenti e mettermi a disagio.

Credo che in molti casi abbiamo la chiave dei nostri risultati. Affrontando le nostre emozioni e chiarendo ciò che vogliamo possiamo superare ciò che ci trattiene. Per me parlarne ed essere aperti è uno di quei modi.

Fonte: rawpixel

Quindi, proviamoci, mettiamoci a disagio.

Simile a sentirsi depresso, sentirsi soli può essere vergognoso o imbarazzante da ammettere. Dovresti sapere che anche quando sei solo, non sei solo. In effetti, quasi la metà degli americani riferito di sentirsi soli . La solitudine non discrimina l'età, il sesso, la qualifica lavorativa, il ruolo in casa, lo stato civile o la quantità di denaro che guadagni. Può apparire inaspettatamente nei momenti più sgraditi.

Quando ho iniziato ad approfondire i miei pensieri sulla solitudine, ho iniziato a pensare alla comunità.

Einstein ha detto, 'Senza il senso di amicizia con uomini che la pensano allo stesso modo, la vita mi sarebbe sembrata vuota.'

Sono d'accordo con Einstein (intelligente, credo ... considerando la fonte). Credo che mentre alcuni di noi possono essere più introversi di altri, in fondo siamo programmati per connetterci emotivamente e fisicamente l'uno con l'altro.

La solitudine non discrimina l'età, il sesso, la qualifica lavorativa, il ruolo in casa, lo stato civile o la quantità di denaro che guadagni. Può apparire inaspettatamente nei momenti più sgraditi.

Il modo in cui i pesci viaggiano nelle scuole e gli elefanti nei branchi, il modo in cui scegliamo un partner e il modo in cui lavoriamo in e in team, abbiamo un bisogno fondamentale di sentirci parte di qualcosa di più grande di noi stessi. Abbiamo bisogno di sicurezza, sostegno, appartenenza e amore.

Non c'è niente di vergognoso in questo.

Ma per me - e forse anche tu ti senti in questo modo - è imbarazzante non essere soddisfatto nonostante tutte le cose e le persone incredibili che ho nella mia vita. Questi sentimenti di solitudine non sono vissuti in isolamento, si perpetuano e influenzano anche altre aree della mia vita. Comincio a sentirmi meno sicuro di me, il senso di colpa per sentirmi in questo modo e mi impegno in cose che so che mi fanno sentire più triste e più solo nonostante non voglia sentirmi in quel modo.

Non voglio sentirmi isolato - voglio sentirmi vivo e vibrante, voglio dare l'energia che so di avere e voglio sfuggire a questo circolo vizioso.

Sfortunatamente, per quanto ci provi, non riuscirò mai a sfuggire completamente alla solitudine. Tornerà sempre. Ma come ho imparato, scappare non è la risposta. Capirlo, vedere da dove viene, dire 'Ti vedo solitudine e ti accetto' e avere gli strumenti per superarlo a testa alta è l'unico modo per uscirne ed essere vivi.

Non voglio sentirmi isolato - voglio sentirmi vivo e vibrante, voglio dare l'energia che so di avere e voglio sfuggire a questo circolo vizioso.

Fonte: rawpixel

Ecco i fattori scatenanti della mia solitudine e come li supero:

Tecnologia

Nonostante sia interconnesso con tutti quelli che conosco (e non conosco) 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e potendo tenere conferenze e telefonate con persone in tutto il mondo, quando mi affido alla tecnologia per entrare in contatto con le persone, mi manca un enorme parte della costruzione di relazioni.

C'è qualcosa di così personale in un tono di voce, un odore e un'espressione facciale. Ti racconta una storia che non potresti mai capire attraverso un messaggio di testo o una teleconferenza.

Come l'ho superato:

Odio il telefono, ma lo sollevo e chiamo. Ho alcune persone sulla mia chiamata rapida con cui parlo quasi ogni settimana. Ascoltare la loro voce mi fa sentire confortato e amato.

Cerco anche di stare lontano dal telefono una volta tornato a casa dal lavoro ed evitare di cenare mentre scorro su Instagram e guardo la TV.

Social media

Che rapporto di amore-odio ho qui. Saprai che mi sento solo quando guardo le storie di Instagram e pubblico molto sui social. Lo faccio perché mi sento in contatto con le persone - so che questo è un falso senso di connessione, ma mi fa sentire come se fossi parte della vita di qualcun altro.

I social media possono anche farmi sentire male con me stesso - ecco, l'ho detto. È come un gioco di confronto costante in cui finisco per 'dovrei' tutto su me stesso.

Come l'ho superato:

All'inizio dell'anno ho fatto un po 'di disintossicazione digitale . Non ho usato Instagram per circa una settimana e alla fine della settimana il mio umore è migliorato così tanto. Mi sono impegnato in cose che accadono nella vita reale e ho vissuto di più per il momento. Non è la realtà interromperlo tutto il tempo, ma fare delle pause è importante.

Posso anche percepire quando il mio dialogo interiore negativo inizia a entrare nella stanza e lo vedo, lo accetto e poi lo saluto. Confrontarmi con persone che hanno vite completamente diverse dalla mia non è un buon modo per raggiungere i miei obiettivi.

Mobilità

Non restiamo più a lungo in un posto. Ho vissuto in sette città, nove appartamenti (esclusi i dormitori del college) e sono andato in quattro scuole pre-college (esclusa la scuola materna). Ho avuto amici nella mia vita in modi importanti e poi mi sono trasferito o mi sono trasferito. Sebbene nessuna di queste amicizie sia diminuita, è difficile viverle in un modo nuovo.

Come l'ho superato:

Trovo che uno dei modi migliori per sentirsi felici sia godere di essere soli e imparare a essere soli. All'inizio può essere davvero scomodo, ma passare questo tempo con te stesso ti aiuta a imparare le cose che ti piace fare e che non ti piace fare senza opinioni esterne. Forse andavi a yoga perché al tuo migliore amico è sempre piaciuto andarci, ma hai capito che amavi passare del tempo con lei e in realtà odi lo yoga. È ora di trovare qualcosa che ti soddisfi, non la tua relazione.

Relazioni

Se leggi il mio articolo sull'essere single , sapevi che non potevo parlare di solitudine senza parlare di essere single. Nonostante ami passare il tempo da solo, desidero ardentemente la sensazione di passare del tempo con qualcuno in cui si sente a proprio agio e facile. Certo, le relazioni non sono sempre facili, ma c'è qualcosa nel sentirsi come se qualcuno volesse passare del tempo con te al di fuori delle congetture degli appuntamenti. Invecchiando, è più difficile fare progetti con gli amici perché la relazione romantica ha la precedenza.

miglior regime viso notturno

Come l'ho superato:

Devo davvero spingermi fuori dalla mia zona di comfort su questo e indossare il mio cappello estroverso. Scorro sulle app di appuntamenti, dico di sì alle feste e agli aperitivi e parlo con le persone in fila nei bar. Ma a parte le azioni di ricerca della relazione, questo risale anche all'autorealizzazione e alla pratica delle cose che mi appassionano. Quando sono appassionato, sono felice e, a mia volta, sono il migliore di me stesso.

Sentirsi isolati può essere un circolo vizioso, ma spero che sapere che non sei l'unico ti aiuti a sentirti un po 'meno solo.