Come utilizzare i probiotici per una pelle più bella

I probiotici (batteri buoni) sono un argomento popolare nella nutrizione, specialmente nelle discussioni su come una sana digestione sostiene la bellezza. Potresti aver persino sentito l'espressione: 'La bellezza inizia nell'intestino'. Spesso questa conversazione ruota attorno all'importanza di consumare integratori probiotici e cibi fermentati ricchi di probiotici (come il kombucha) per aiutarci a mantenere un fiorente buon microbioma , bilanciare il lievito e digerire in modo efficiente il cibo. Recentemente, tuttavia, i probiotici stanno spuntando nei prodotti per la cura della pelle topici con lo scopo di introdurre batteri benefici sulla pelle.

come truccare gli occhi di gatto passo dopo passo

Sebbene possa sembrare controintuitivo mettere i batteri sulla pelle, i probiotici possono migliorare l'aspetto della pelle su diversi fronti. Non diversamente dal nostro tratto gastrointestinale, la pelle ha il suo microbioma benefico che aiuta a mantenere la salute, la chiarezza, l'elasticità e l'elasticità della pelle. I batteri buoni nel microbioma della pelle combattono anche i batteri che distruggono la bellezza, inclusi P. acnes , i temuti mascalzoni dietro gli sfoghi, producendo i propri peptidi antimicrobici. Come professore di dermatologia Dottoressa Whitney Bowe spiega, i probiotici aiutano a rafforzare la barriera della pelle e offrono protezione da allergeni che causano infiammazioni e fattori di stress ambientali.

La cura per il microbioma della pelle è fondamentale durante i periodi di stress, dermatologo francese Brigitte Drèno sollecita. Livelli elevati di cortisolo (l ''ormone dello stress') possono aumentare la produzione di olio della pelle, portando spesso a sblocchi. Il rovescio della medaglia, lo stress può anche far diventare la pelle più secca. Ancora una volta, possiamo ringraziare il cortisolo, che può diminuire la produzione naturale della pelle di acido ialuronico, che, nella giusta quantità, mantiene la pelle idratata. Se ciò non bastasse, un'idratazione insufficiente può ridurre le lamelle lipidiche, la barriera protettiva delle cellule adipose della pelle. Quando le lamelle lipidiche sono compromesse, l'acqua può fuoriuscire dalla pelle, rendendola più vulnerabile ad allergeni e batteri. Fortunatamente, i probiotici topici possono venire in soccorso e aumentare le difese della pelle.





I benefici dei probiotici topici non si limitano a combattere l'acne. Chi soffre di dermatite può anche trovare sollievo nel trattamento probiotico. Le macchie di dermatite atopica tendono ad avere microbi meno diversificati rispetto alla pelle sana. UN Studio del 2008 ha scoperto che quando i topici infusi di probiotici vengono applicati a chiazze di dermatite, il numero di batteri diversi (e benefici) aumenta mentre il numero di batteri che inducono l'infiammazione diminuisce, con il risultato di una pelle più sana e più chiara.

1. Consumare probiotici per via orale.



Dato che il campo dei probiotici come integratori per la salute e la bellezza è relativamente nuovo, sia i dermatologi che i nutrizionisti raccomandano di consumare i probiotici internamente per assicurarsi di avere le basi coperte. La pelle è l'organo più grande, il che significa che richiede un buon apporto di sostanze nutritive per rimanere sani e belli. Tuttavia, il corpo dà la priorità agli organi vitali, il che significa che la pelle non è la prima in linea a ricevere i benefici di vitamine e minerali.

Se vogliamo massimizzare la nutrizione che riceve, dobbiamo ottimizzare la nostra digestione. Un modo per farlo è assumere un integratore probiotico di alta qualità. Provare Bio-Cult o Giardino della vita integratori probiotici, entrambi valutati per la qualità da gruppi di terze parti. Oltre a prendere integratori, aumenta il consumo di cibi ricchi di probiotici, tra cui kombucha, kimchi crudo e crauti crudi.

2. Evita il sapone troppo alcalino.



ho commesso un errore nella mia relazione

Se il sapone lascia la pelle sgradevolmente secca e tesa, il detergente potrebbe essere troppo alcalino. Il microbioma cutaneo prospera in un ambiente leggermente acido (cioè il mantello acido della pelle). Cerca prodotti a 'pH bilanciato' che lasciano la tua pelle morbida e ben idratata. Provare Tonico alla bioaffinità Pai Lotus e fiori d'arancio , che ha un pH corrispondente a una pelle sana.

3. Evita di applicare prodotti antibatterici sul viso.

Al primo segno di un breakout, è naturale ricorrere a un lavaggio antibatterico o a un trattamento antimacchia, ma a lungo termine potrebbero fare più male che bene. Sebbene questi prodotti possano aiutare a prosciugare l'acne sul posto, possono uccidere i batteri benefici nel processo. In caso di emergenza, opta per una maschera all'argilla come questa Cacao & Banana Face Glow di The Little Alchemist .

abiti floreali da indossare ad un matrimonio

4. Incorporare prodotti topici infusi di probiotici.

Investire in sieri ed emollienti infusi di probiotici può fare una grande differenza per la salute della pelle. Tuttavia, non tutti i prodotti probiotici sono uguali. Alcuni contengono semplicemente derivati ​​probiotici, che potrebbero non essere così utili come ceppi di batteri reali. Fondatore di AOBiome Dottor Larry Weiss sostiene che i batteri ossidanti l'ammoniaca (AOB) sono particolarmente utili nella difesa della pelle.

Gli AOB si nutrono di ammoniaca, che può aumentare il livello di pH della pelle, disidratandola e rendendola più vulnerabile ai batteri nocivi e allo stress ambientale. Weiss afferma che la nostra eccessiva dipendenza da saponi e sostanze chimiche antibatteriche distrugge i nostri AOB. Mother Dirt AO + Mist di AOBiome può aiutare a rimediare, tuttavia.

5. Non dimenticare i prebiotici.

Fonte: Pop Sugar

I prebiotici non sono batteri. Piuttosto, sono sostanze vegetali non digeribili di cui si nutrono i probiotici. I fruttooligosaccaridi e l'inulina sono due varietà comuni di prebiotici. La buona notizia è che i prebiotici sono abbondanti negli alimenti molto comuni, tra cui cipolle, aglio, banane e asparagi.

bernie sanders chi è l'america?

Hai mai usato i probiotici? Come è cambiata la tua pelle?